CHISSENEFREGA DEL ROYAL BABY

by • 19 luglio 2013 • ArchivioComments (8)1582

Ho letto e mi è piaciuto il commento, a firma Viviana Ponchia, pubblicato sul quotidiano Il Giorno a riguardo della spasmodica attesa del mondo intero per la nascita del royal baby. Pertanto ho deciso di proporlo all’ insegna del…..maccchisenefrega!

Nel mondo si registrano 340.500 nascite al giorno, a colpi di 2530 bambini ogni 5 minuti. L’Unicef segnala anche che ogni giorno 26 mila bambini sotto i 5 anni muoiono per cause evitabili come la fame e le malattie infettive: uno ogni 3 secondi, 20 nello spazio di queste poche righe. Ma oggi il mondo (si fa per dire perché a mio zio nel Monferrato non potrebbe interessare di meno) si stringe nell’attesa di un unico piccino, il royal baby, su cui fioccano le scommesse (zio non si azzarda nemmeno con i cavalli al palio di Asti). Il neonato, terzo in linea di successione, potrebbe diventare re o regina. O magari restare un Carlo qualsiasi anche se si chiamerà Alexandra, i tempi omologano, mentre uno degli altri 340.449 suoi coetanei anonimi potrebbe scoprire la cura contro il cancro. Anche se non stanno più nella pelle gli inglesi sanno stare nel presente, sarà quel che sarà. Il pronipote di Elisabetta II, il nipote di Lady D: basta questo per vestirsi da bandiera. La nascita di un erede al trono è il core business della Fabbrica Monarchia, più clamoroso del matrimonio dei suoi genitori sobriamente celebrato a Westminster con qualche migliaio di soldati e una buffa signora in giallo autorizzata da Dio a fare la regina. Questo giustifica anche l’entusiasmo della stampa mondiale, destinato con il passare delle ore a trasformarsi in nervosismo e stizza per mancanza di argomenti con cui reggere un collegamento decente dalla Lindo Wing del St. Mary’s Hospital.  Primo segnale di cedimento: avere dato come breaking news la notizia che papà William domenica è andato a giocare a Polo. Secondo: avere informato il Paese che per accelerare le doglie Kate ha mangiato curry, con il caldo che fa. Le previsioni dei bookmakers sono tutte saltate sulla soglia fatidica del 14 luglio. Se il piccolo ritarda ancora dovranno entrare  in scena gli astrologi di corte, come diversivo.

viviana ponchia – quotidiano nazionale

****Condividi

Related Posts

8 Responses to CHISSENEFREGA DEL ROYAL BABY

  1. Pat scrive:

    Solo una battuta per la dolce Kate: “Facile fare le magre dichiarando un mese in più sul periodo effettivo della gravidanza!”
    Comunque bel pezzo. Complimenti.

  2. Giovanni scrive:

    Strano questo “chissenefrega” da un giornalista delle reti Mediaset. Siete proprio voi che non fate altro che occuparvi di quella notizia. Ma non pensa che la gente abbia altri problemi e preoccupazioni?

  3. Stefania scrive:

    Sarò contro corrente, ma in mezzo a tante notizie brutte mi piace tenermi aggiornata sulle favole. Anzi Gandolfo, sarebbe bello se anche dai suoi servizi ci fossero ogni tanto belle notizie.

  4. Gemma scrive:

    Concordo con Giovanni! Ha veramente ragione!

  5. gandolfo scrive:

    Tre commenti, tre opinioni diverse.. Il bello dei blog è proprio questo.
    Sarebbe facile per me dire che i servizi non me li scelgo io, ma mi vengono commissionati dai miei capi, ma è proprio così.
    In ogni caso garantisco che anche per me è un più bello trattare argomenti piacevoli, positivi e non solo tragedie o crisi aziendali. La realtà è che le storie o il gossip fanno ascolti: la condanna di fabrizio corona batte in audience 10 a 2 la sentenza eternit
    Questa purtroppo è la realtà: se non cambiamo i nostri “gusti televisivi” difficilmente cambieranno i palinsesti dei programmi, compresi i TG.

  6. Fiorella scrive:

    Io invece vado sul ma chi se ne frega…auguro alla mammina che tutto vada bene e che il royal baby sia sano però vicino a me, nel mio gruppo di consulenti, c’è una dolce mammina in attesa ed io mercoledì le ho detto che era più importante lei e la sua piccola del royal baby: Perchè è una cosa che ti tocca da vicino, potrò vedere la piccola, accarezzarla e quindi godiamoci chi ci è vicino e al quale vogliamo bene e….auguri a tutte le future mammine!

  7. Luca scrive:

    Che ipocriti! Tutti a criticare e poi tutti a spiare dal buco della serratura. La TV spazzatura e i programmi demenziali sono quelli che hanno il più alto numero di spettatori, ma se ne parli al mattino al bar nessuno li ha visti!

  8. gandolfo scrive:

    al di là di tante disquisizioni su sangue blu o quant’ altro, ha ragione fiorella: ogni bimbo che nasce è la cosa più bella che possa accadere, a qualsiasi latitudine, in qualsiasi ceto sociale, dappertutto…
    infatti il mio chissenefrega non era rivolto alla nascita del royal baby, ma alla spasmodica attesa che stanno creando i media internazionali. per lui (o lei) e per tutti gli altri che nascono il più dolce “benvenuto al mondo” e che la vita ti sorrida.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *