miasse

POLENTA CONCIA E MIASSE, DELIZIE ANCHE PER CELIACI

by • 3 settembre 2022 • CINQUE SENSIComments (0)283

C’è chi la chiama polenta concia, oppure cunscia, cunsa, voncia, uncia, polenta grassa o pasticciata. Tanti modi per definire un piatto comunque unico anche se con mille variazioni, caratteristico delle nostre montagne. E molte sono le ricette che vengono proposte, anche se la base è poi sempre la medesima, polenta fatta con farina di mais, burro e formaggio. qui però scattano le varianti: fontina per la Val d’ Aosta, toma in Piemonte, maccagno nel Biellese, bitto in Lombardia, asiago in Veneto… e si potrebbe continuare con altre mille varianti

Noi siamo saliti ai 1200 metri del rifugio La Ciuenda di Settimo Vittone, Alto Canavese ai confini con la Valle d’ Aosta, per raccontare la preparazione della polenta concia, o grassa come la chiamano qui, proprio come si faceva una volta, ancora con il paiolo in rame e cotta sul fuoco a legna.

Ovviamente è un piatto unico, da consumarsi con un buon bicchiere di vino.

Da Settimo Vittone scendiamo ai Balmetti di Borgofranco d’ Ivrea per scoprire le miasse che potremmo definire con una sorta di piadina di montagna farcite con salumi e formaggi locali, ma anche con acciughe al verde o salsiccia di Bra.

 

Si tratta di un alimento tipico da street food, da consumarsi per strada o anche in birreria che però ha un’ arma vincente in più: le miasse sono perfette per i celiaci, in quanto viene usata solo farina di mais.

Polenta concia e miasse, due piatti un tempo poveri ora autentiche leccornie da gustarsi in montagna, preferibilmente.

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *