cropped-abbazia-novalesa

GIROVAGANDO.. L’ ABBAZIA DELLA NOVALESA

by • 13 novembre 2020 • LUOGHI E LIBRIComments (0)127

L’Abbazia di Novalesa è il più antico complesso monastico della Valle di Susa. Situata nella panoramica Valle Cenischia, ai piedi del Colle del Moncenisio, l’Abbazia si trova in un ambiente suggestivo, contornata dalle cascate che scendono dalle Alpi Graie, nei prati posti a sud-ovest del paese.

L’Abbazia è visitabile tutto l’anno. Consigliabile per i panorami il pieno inverno, la tarda primavera, l’estate o il primo autunno.

Venne fondata nel 726 d.C. da Abbone, probabilmente un esponente della nobiltà franca. Fra i più antichi monasteri del Piemonte, divenne un importante centro monastico all’epoca di Carlo Magno, che probabilmente vi soggiornò prima di invadere l’Italia longobarda con la Battaglia delle Chiuse della Val di Susa.

Successivamente danneggiata dalle invasioni dei Saraceni, vide il ritorno dei monaci intorno all’XI secolo, con un successivo periodo di splendore tra XI° e XII° secolo. Nel XIX° secolo venne espropriata e per effetto delle Leggi Siccardi venduta a privati, che la trasformarono prima in centro termale e poi in punto di ospitalità. Negli anni ’70 venne acquistata dalla Provincia di Torino e nel complesso abbaziale fecero ritorno, dopo centoventi anni, i monaci benedettini.

La chiesa abbaziale della Novalesa, posta accanto al complesso monastico, è stata ricostruita quasi per intero nel XVIII° secolo. Ospita opere della pittrice locale Lia Laterza.

La Cappella S. Eldrado è visitabile in alcuni orari durante l’apertura al pubblico dell’Abbazia. E’ un pregevole esempio di architettura medioevale alpina. Dedicata a un importante Abate della Novalesa, presenta affreschi dell’XI-XII° secolo. Da visitare il Museo del restauro del libro,  una realtà collegata all’attività oggi compiuta alla Novalesa dai monaci benedettini, esperti in restauro di antichi testi.

In abbazia è presente un negozio per la vendita di prodotti realizzati dal monastero o dai confratelli di altre comunità.

Fa pendant all’Abbazia il borgo storico di Novalesa, che ha conservato intatto il fascino di antica stazione di posta lungo la Via Francigena o Romea. La strada centrale, lastricata in pietra, da modo di ammiare le antiche case e la pregevole Chiesa parrocchiale, che conserva opere pittoriche della scuola romana. Nel borgo si possono ammirare scorci molto caratteristici. Il Comune di Novalesa ha restaurato una antica locanda posta lungo la via, chiamata Casa degli Affreschi.

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *