4 a 3

LO SCAFFALE: 4 A 3 DI MAURIZIO CROSETTI

by • 14 agosto 2020 • LUOGHI E LIBRIComments (0)99

Ci sono argomenti sui quali si è detto e scritto di tutto. come, ad esempio la semifinale di Italia-Germania vinta dagli azzurri per 4 a 3, dopo i tempi supplementari, ai Campionati del Mondo di Messico ’70.

Sono trascorsi 50 anni e quei 120 minuti  sono ancora vivi nella nostra mente. Difficile quindi individuare una diversa chiave di lettura e scrivere qualcosa di nuovo su quella che – in fondo – è stata soltanto una partita di calcio. Non è vero.

Italia-Germania 4 a 3 fu molto di più di una semifinale. Proprio per questo è rimasta nell’immaginario collettivo di milioni di italiani. Maurizio Crosetti, inviato speciale di Repubblica, è riuscito nell’impresa di narrare qualcosa di innovativo e coinvolgente su quell’avvenimento. Prendendo spunto dalle biografie e dalle caratteristiche calcistiche di 21 protagonisti di quella sfida, è riuscito nell’impresa di descrivere la vita e le emozioni di chi, in quel 1970, era un bambino o un ragazzino.

E così leggendo delle prodezze di Gigi Riva o di Gerd Muller, di Boninsegna o Beckenbauer, di Rosato o Schnellinger ritroviamo il formaggino nella minestrina, la scatola delle iniezioni in metallo scaldate sul gas per sterilizzarla, le partite al pallone nel cortile di casa, la compagna di classe che faceva innamorare tutti…e potremmo continuare all’infinito. Insomma, la nostra infanzia.

C’ è Torino, e soprattutto Settimo Torinese (città dell’ adolescenza di Crosetti), negli Anni Settanta, i quartieri di periferia esplosi come funghi nel boom demografico e economico. La tivù in bianconero, con le immagini un po’ sfuocate di quella gara giocata ai duemila metri di altitudine dello stadio Atzeca di Città del Messico, è quella di tutti noi che nel 1970 avevamo attorno ai 10 anni: quella di Giocagiò, dello Zecchino d’ oro, del Mago Zurlì, della Tivù dei Ragazzi. E la partita la vedevamo in casa con papà: quello di Crosetti faceva il proto alla Gazzetta del Popolo, il mio il bidello in una scuola media.

Ed allora è facile immedesimarsi nel racconto di Crosetti, far riemergere le stesse emozioni con un senso di struggente nostalgia. Perchè eravamo piccoli e con il mondo davanti e la vittoria sulla Germania fu la vittoria di tutti noi.

Autore: Maurizio Crosetti

Titolo: 4 a 3

Editore: HarperCollins e Repubblica

prezzo:12,90

 

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *