20220308_173530

SCAFFALE: HUMBERT E IL CAPPOTTO DI BEA

by • 11 marzo 2022 • LUOGHI E LIBRIComments (0)577

Protagonisti del nuovo romanzo di Riccardo Humbert non sono Bea, l’ architetto-snob Fenoglio o il gastronomo francese Gustave Maurillard. Il vero protagonista è il comune di Exilles, a metà della Valle di Susa, con la sua caratteristica fortezza, ma soprattutto con i suoi abiranti. E’ vero che la vicenda si snoda attorno alla morte di Francois Bernard e alla sua eredità lasciata alla giovane Bea, ad un professionista torinese e a un giornalista francese ma i loro passi, le loro indecisione e, infine, le loro scelte sono dettate e guidate dalla vita di questa comunità montanara.

Le giornate al bar con i riti dell’ aperitivo e delle sfide a carte, i sentieri nei boschi, le case delle famiglie che vi risiedono tutto l’ anno, la piccola invasione di turisti e vacanzieri nei mesi estivi scandiscono le 318 pagine del romanzo nell’ attesa che Bea, Fenoglio e Maurillard  decidano cosa fare dell’ eredità lasciata da Francois Bernard morto per un’ indigestione (o forse suicidio) di goffre alla Nutella. Varie umanità guidate da un sindaco che somatizza il degrado del suo territorio e cerca di convincere i tre eredi ad un recupero funzionale dei beni lasciati dal defunto per un rilancio anche mediatico del paesello valsusino.

Una presenza viva quella di Exilles che traspare ed emerge con forza anche dal linguaggio usato da Humbert: tumbarel, lose, lesa, masche, margheria, galtas sono termini (quasi onomatopeici) che incontriamo quasi in ogni pagine, presi direttamente della parlata quotidiana degli abitanti di Exilles, a metà fra il patois e il dialetto.

Insomma, una cronaca bizzarra trattata con ironia, un pizzico di umorismo ma spesso attraversata da profonde considerazioni umane sulla vita di una piccola  comunità ancora a misura d’ uomo, soprattutto se confrontata con i ritmi, la frenesia, l’ anonimato e la spersonalizzazione della vita nelle grandi metropoli.

RICCARDO HUMBERT

IL CAPPOTTO DI BEA

GRAFFIO EDITORE

16,50 euro

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *