AGNOLOTTIASINO

AGNOLOTTI E STUFATO D’ ASINO, A CALLIANO E NEL MONFERRATO

by • 12 novembre 2022 • CINQUE SENSIComments (0)300

La leggenda narra che due abitanti di Calliano d’ Asti, nei primi anni del 1800, furono incaricati di guidare una mandria di asini dal monte Amiata in Toscana fino a Saint Jean de La Marienne in Francia. In quell’ occasione scoprirono che la carne d’asino poteva essere usata come alternativa a quella bovina, all’epoca decisamente più cara, e cominciarono a cucinarla. una carne decisamente gustosa, che regala un sapore particolare ad ogni pietanza e, inoltre, può essere cucinata in tantissimi modi: dallo stufato, a torte salate, fino ad agnolotti ripieni: la carne d’asino offre una rosa di piatti che ormai contraddistingue la cucina di Calliano e del Monferrato.

Tanti i ristoranti della zona che preparano questi piatti e li servono caldi e fumanti, accompagnati dagli splendidi vini del Monferrato. A Bubbio, sempre in provincia di Asti, all’ agriturismo Tre colline in Langa, Paola Arpione cuoca contadina di Campagna amica, ha raccolto le antiche ricette di un’ anziana donna di Calliano, per riproporre piatti con carne d’ asino.

Oggi sono tra i piatti più amati della tradizione culinaria piemontese, e ad essi sono persino dedicate due manifestazioni, la Sagra dell’Agnolotto d’Asino e la Sagra dello Stufato  che  si tengono ogni anno a fine giugno e ad agosto a Calliano Monferrato!

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *