libromella

SCAFFALE: MELLA E IL SISTEMA SOCCORSO DELL’ ITALIA POSTUNITARIA

by • 1 luglio 2022 • LUOGHI E LIBRIComments (0)144

Inondazioni, crolli, terremoti e altre gravi calamità. Non sono soltanto cronache di questi anni, ma già fra Fine Ottocento e inizi del Novecento misero a dura prova il Regio Esercito, la Croce Rossa, i Reali Carabinieri e i Civici Pompieri. Come oggi anche allora gli interventi dei vari Sistemi di Soccorso non sempre furono immediati, puntuali e risolutivi e questo provocò polemiche sui giornali e nelle aule parlamentari.

Lo storico Alessandro Mella, vigile del fuoco volontario per molti anni, nel suo ultimo volume affronta proprio quelle situazioni emergenziali, ricostruisce nell’ Italia postunitaria e giolittiana le tappe che portarono alla creazione di strutture organiche e omogenee dei soccorsi, quando si cercò di dare un coordinamento ai vari interventi per realizzare l’ efficienza dei soccorsi.

“Siamo il Paese più fragile d’ Europa, esposto a vari rischi” scrive Marco Bussone, presidente dell’ Uncem, e – di rimando – Alessandro Mella racconta “alcuni aspetti della vita sociale, istituzionale e politica che permisero la messa in opera di straordinarie iniziative e di creare le premesse per opere progressiste e riformiste”.

ALRSSANDRO MELLA

IL PROBLEMA DEL SISTEMA SOCCORSO NELL’ ITALIA POSTUNITARIA E GIOLITTIANA

MARVIA EDIZIONI

12 euro

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *