torta900

LA TORTA 900, A IVREA SENZA IMITAZIONI

by • 16 aprile 2022 • CINQUE SENSIComments (0)240

Si fa presto a dire 900  e a dire torta. Per realizzare questa eccellenza di pasticceria ci sono voluti circa 130 anni. Fu infatti Ottavio Bertinotti un pasticcere di Ivrea, in provincia di Torino, a crearla verso la fine del 1800 e a darle il nome simbolico di Torta 900 proprio in onore al nuovo secolo che stava per aprirsi. Nel 1972 la famiglia Balla decide di acquisire e depositare il brevetto e da allora la ricetta è segreta

 

“Abbiamo anche depositato il brevetto Torta 900 proprio per evitare contraffazioni e imitazioni” dice Francesca, una delle eredi.

Nel laboratorio artigiano – nel cuore di Ivrea –  nasce da più di un secolo la torta 900. Il pasticcere Stefano Balla è il maestro nella preparazione di questi due strati di pan di spagna con farcitura di crema al cioccolato, ovviamente senza svelare a nessuno i segreti gelosamente custoditi.

Non cercatela in giro, la Torta 900 viene prodotta, venduta o consumata a fette, soltanto nella pasticceria nel cuore storico di Ivrea.

“La facciamo solo qui, abbiamo pensato di esportarla ma avremmo perso quella genuinità e freschezza che si trova consumandola fresca, appena acquistata” spiega ancora Francesca.

Oltre 50 torte vengono sfornate quotidianamente nei giorni di bassa affluenza, più del doppio sabato e domenica, nei festivi e ovviamente per Pasqua non può mancare la Torta 900 fatta forma di colomba, sempre con la caratteristica scritta realizzata con zucchero a velo.

****Condividi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *